Al parco giochi col pifferaio di Gianni Rodari

– Buongiorno, signor sindaco. – Eh, si fa presto a dire buongiorno. Per me sarà un buon giorno solamente quello in cui… la città sarà liberata dalle automobili. – E

Anelli: un sasso, un bottone, qualcosa di nuovo

Un sassolino, due bottoni vintage, un’edizione scompaginata del Simposio di Platone del 1935. Una giornata al mare, ore volate a setacciare scatoline di bottoni anni Sessanta cercando l’armonia di un

Cintura porta attrezzi per bambini: tutorial

Il timido fresco del mattino ci ha stanati e condotti per mano nel parco del “B(r)uco vedde”. Di domenica, alle otto: eravamo solo noi, un torello verde generoso d’acqua,  un

Punch di Martha Stewart: come aggiustare Starry Sky

Ve l’ho già detto che il mio papà lo chiamiamo Mac Gyver? Al meeting nazionale ASI a Collegno avevo comprato da Crafting Creativa un punch cui avevo resistito più e

Creature del bosco

Un’occhio vigile, il sopracciglio arricciato, o forse il ciuffo sparato di un cormorano: immobile, silente, rimane. Ritto sul suo collo lungo e slanciato, pare sostenga con quel capo esile e

Settimane intense quelle di fine maggio, con una lunga lista condivisa di cose da fare. Ho rapito mia mamma, peró. Nel blog di Ste avevo letto del meeting nazionale ASI

In montagna con i bimbi e la lente d’ingrandimento

“Mamma qui mamma, guadda. Non muovetti! Ecco….” “Ah, va bene, sto ferma qui. Cosa vuoi farmi vedere?” “Mamma guadda, con que(s)to vedo meglio fuo(r)i quello che c’è fuo(r)i” Una lente

Salsa di pomodoro

Pomeriggio da Nonna Papera, venerdì. Questa volta a fare la salsa di pomodoro come quando, noi piccoli, si riempiva la vasca da bagno di butaline e in casa era una

Giovani artiste torinesi alla Factory di via Foggia

Ieri Anna scendendo dalla macchina: “Mamma pecchè non andiamo più nee co(l)ore?” “Dov’è che ti piacerebbe andare, scusa?” “Nee co(l)ore. (l)à dove facevamo vuum vuum…” Non fosse stato perchè i

Libellula in lana cardata

Lungopiede alla fine c’è riuscita: ha una casa nuova. Pareti viola e bianche, topini pronti per essere appesi, scatoloni di ritagli, gomitoli di lana, pennelli e bottoni da mettere ancora

Piccole sculture di sassolini di mare

Oggi Torino comincia a risuonare della sua eco. Vuoti (ma non deserti come gli scorsi anni, devo dire) i pullman, le strade, gli uffici accanto al mio. Silenziosi gli scivoli

Tutorial: dal vecchio maglione alla borsa di feltro

Niente topini e uccellini come aiutanti. Non stavolta. Ago e filo sono stati i miei e quelli della Lervia comprata tempo fa al Lidl. La Fatina madrina è stata mia

Dal vecchio maglione alla borsa di feltro

Cose che succedono quando si ha un po’ di tempo. Quando, aspettando che i bimbi riaffiorino dal loro pisolino quotidiano, il ritmo che ci è concesso è quello meno serrato